Dona il tuo 5 x 1000

lunedì 30 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

Continuiamo con i nostri appuntamenti vinosi che ci porteranno all'attesissima p... Continuiamo con i nostri appuntamenti vinosi che ci porteranno all'attesissima presentazione di Slow Wine il 26 ottobre a Venezia. Oggi vi presentiamo i vini trentini e ne approfittiamo per ricordarvi il nostro appuntamento con le degustazioni in video curate dalla redazione liquidi di Slow Food. Buona visone e buona lettura! http://bit.ly/17jalv9Slow Wine 2014 - trentatre vini trentini (forse meno) - Slowine www.slowfood.it Il Trentino è un territorio controverso. In 30 anni il panorama viticolo ha subito profondi cambiamenti e le varietà autoctone … Continua http://on.fb.me/17jan6f

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 30, 2013 at 04:51PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | Cambiamento climatico? Meglio parlare di collasso totale http://bit.ly/15EeCem ----------------------------------------- Di solito non ci piace molto iniziare la settimana con le brutte notizie. Né tanto meno lanciare allarmismi inutili. Ma non possiamo trascurare un fatto accaduto durante il fine settimana appena concluso. No, tranquilli non mi riferisco al tira e molla italiano che ci intrattiene nelle serate uggiose spingendoci all’immobilismo dell’attesa. No, questa notizia paradossalmente ci riguarda molto più da vicino anche se spesso fingiamo che non sia così quando invece dovrebbe spronarci all’azione, o al minimo a valutare con attenzione le nostre scelte di consumo, in particolare in campo alimentare. Sabato è stato presentato a Stoccolma il quinto rapporto dell’Intergovernmental Panel on Climate Cange (Ipcc) il gruppo di studiosi e climatologi Onu che ogni sei anni pubblicano il loro rapporto sul cambiamento climatico. Qual è la novità? Chi sperava che il riscaldamento globale fosse una fantasia di scienziati apocalittici e terroristi dell’immaginario si dovrà ricredere. Lo studio presentato in Svezia è forse il più rigoroso esame portato avanti nella storia della ricerca scientifica: hanno partecipato centinaia di scienziati da 110 Paesi, che hanno valutato, dimostrato e condiviso le loro tesi: «Il 60% degli autori sono nuovi, non avevano partecipato al lavoro presentato nel 2007. Ciononostante molte dei risultati riprendono lo studio precedente» ha voluto sottolineare Rajendra Pachauri presidente del Ipcc. Alla fine, quello presentato è la sintesi di 9000 pubblicazioni: solo le tesi inattaccabili sono passate. Non solo: il report ha ricevuto 1855 da 32 Governi e la discussione è stata parecchio accesa fino alla notte precedente la divulgazione. Il risultato? Con un linguaggio preciso, asciutto e meticoloso lo studio illustra il collasso del clima grazie al quale gli esseri umani si sono evoluti e hanno prosperato. Cambiamento climatico e riscaldamento globale sono due definizioni insufficienti: la storia che il report racconta è il crollo totale del clima, l’annullamento degli equilibri fin qui conosciuti. Una catastrofe che possiamo prevedere, ma che non si riesce nemmeno a immaginare. Le responsabilità? Manco a chiederlo. Sono nostre, della specie umana: lo confermano i dati sui ghiacci che battono quasi ovunque in ritirata, specialmente nell’Artico dove il pack perde più del 3,5% di superficie ogni dieci anni: «Di conseguenza c’è stata un’accelerazione considerevole nell’innalzamento delle acque, già segnalata nel 2007: 3,2 mm all’anno dopi il 1993, contro 1,7 mm all’anno tra il 1901 e 2010» sottolinea Serge Planton, ricercatore al Centre national de recherche météorologique (Météo France). Su conseguenze e scenari futuri non vogliamo dilungarci, a fondo pagina trovate il link allo studio e parecchi quotidiani italiani ed europei che ne parlano. Ma la domanda di rito ve la facciamo: possiamo ancora fare finta di niente? Michela Marchi m.marchi@slowfood.it Fonte:La RepubblicaThe GuardianLe Figaro Per saperne di più Per approfondire il rapporto tra cibo e clima vi consigliamo Fulmini e polpette, la nostra guida della collana "Mangiamoli Giusti" che suggerisce le buone pratiche per una dieta amica del climawww.theguardian.com/environment www.repubblica.it/ambientewww.nytimes.com/2013/09/28/science/global-climate-change-report

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 30, 2013 at 12:21PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Il futuro del clima? Collasso totale degli equilibri fin qui conosciuti. Non ci... Il futuro del clima? Collasso totale degli equilibri fin qui conosciuti. Non ci piace iniziare la settimana con le brutte notizie, ma sabato è stato presentato a Stoccolma il quinto rapporto dell’Intergovernmental Panel on Climate Cange (Ipcc). Non c'è molto su cui tergiversare: bisogna ridurre l'uso di carbone e petrolio del 60% entro il 2030. E fare attenzione alla nostra dieta http://goo.gl/r03Wxu http://on.fb.me/19PTqxQ

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 30, 2013 at 12:21PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Slow Wine 2014 - trentatre vini trentini (forse meno) - Slowine www.slowfood.it Il Trentino è un territorio controverso. In 30 anni il panorama viticolo ha subito profondi cambiamenti e le varietà autoctone … Continua http://on.fb.me/1bVu87v

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 30, 2013 at 10:19AM

venerdì 27 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | Slow weekend a Parma con Slow Food Valley http://bit.ly/177mtzp ----------------------------------------- Per questo week end vi invitiamo a Parma per un evento organizzato dal Comune e dalla nostra Condotta: Slow Food Valley: il futuro dietro l’angolo. Parma fra territorio, cibo e sostenibilità è un evento pensato per capire insieme quale sia la portata dell’impatto delle nostre scelte alimentari con focus su quelle che sono le minacce alla sopravvivenza del fragile tessuto produttivo del territorio emiliano. L’idea è quella di dimostrare, con una serie di attività ludiche ed educative, che il cibo non può essere considerato un “sano” piacere della vita se, anche inconsapevolmente, le scelte alimentari quotidiane contribuiscono ad alterare il clima, producono ingenti quantità di rifiuti, inquinano l’ambiente e il nostro organismo, non rispettano il lavoro di chi ostinatamente produce un cibo che sia “alimento” e non un oggetto di consumo. Appuntamento dunque domenica 29 al parco Parco Eridania dove per l’occasione 500mq della tettoia presente nel parco saranno occupati da una rappresentanza dei Mercati della Terra di Colorno, Reggio Emilia, Bologna, del mercato contadino La Corte di Parma e da alcuni artigiani del “saper fare”. Uno spazio dove incontrarsi e informarsi, conoscere e ascoltare, guardare e assaggiare, scegliere e imparare. Saranno a disposizione alcuni gazebo con tavoli e panche, e al mattino verrà offerto il servizio “la sajetta”, consegne a domicilio a inquinamento 0. Assolutamente da non perdere i convegni con relatori provenienti dall’Università di Parma, Efsa, rappresentanti delle associazioni apicoltori, delle istituzioni, agricoltori, delle aree ortive di Parma, e Distretto di Economia Solidale, rete Cibopertutti (Kuminda) e associazione per la Decrescita, Presidenza di Slow Food Italia, direzione Marketing di Mutti Spa. E per i più piccoli c’è un programma speciale con laboratori creativi di arte, scienze, manualità antiche, uno spazio riservato alle associazioni di volontariato che si occupano di territorio, sociale, ambiente, futuro e molte altre iniziative, consultabili su slowfoodparma.blogspot.it, come la biciclettata agli orti in chiusura della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile. Le attività sono aperte a tutti e gratuite e i laboratori per adulti e bambini sono a numero chiuso (iscrizioni anche sul posto). Tutto il programma è disponibile qui mente su Repubblica Parma.it trovate una galleria fotografica sulla prima giorntata di evento

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 27, 2013 at 01:37PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Per questo week end vi invitiamo a Parma per un evento organizzato dal Comune e... Per questo week end vi invitiamo a Parma per un evento organizzato dal Comune e dalla nostra Condotta: Slow Food Valley: il futuro dietro l’angolo. Laboratori, incontri, mercato e tante attività pensate per i più giovani! http://goo.gl/WNjF6S http://on.fb.me/14On1cC

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 27, 2013 at 01:09PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Slow Wine 2014 - le perle del Sud Tirol Slow Wine 2014 - le perle del Sud TirolSlow Wine 2014 - i vini che vengono dall'Alto (Adige) - Slowine www.slowfood.it Con 5.300 ettari vitati l’Alto Adige rappresenta l’1 per cento scarso della superficie vitata italiana, eppure è riuscito a ritagliarsi … Continua http://on.fb.me/16v23Tf

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 27, 2013 at 10:05AM

giovedì 26 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | Pac: sciolti gli ultimi nodi http://bit.ly/1fGZCyk ----------------------------------------- A quanto pare gli ultimi dettagli per la prossima Politica agricola comune sono finalmente stati definiti. Martedì 24 settembre, in un incontro negoziale, la Commissione, il Consiglio e il Parlamento europeo hanno inserito nella riforma anche quegli aspetti che erano rimasti in sospeso dallo scorso febbraio (quando i capi di Stato e di Governo avevano cercato di imporre la propria visione) e che nemmeno la firma dell’accordo politico dello scorso 26 giugno era riuscita a definire. Restavano infatti ancora aperti alcuni punti sulla distribuzione dei fondi fra contributi diretti agli agricoltori e lo sviluppo rurale, che invece l’incontro del trigono pare sia riuscito a definire. «Abbiamo la riforma della Pac» ha esordito un esultante Paolo de Castro (presidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo) in apertura della conferenza stampa tenuta con il relatore sui pagamenti diretti e sviluppo rurale del parlamento Luis Capoulas Santos. «Lunedì 30 settembre ci sarà il voto in Commissione agricoltura», ha spiegato De Castro auspicando che possa essere la seconda plenaria di novembre a esprimersi sul pacchetto. «Sono abbastanza ottimista sul consenso che i dossier riceveranno dall’assemblea di Strasburgo, ovviamente – ha precisato – avremo maggioranze diverse sui vari dossier, ma emendare la proposta significherebbe mettere in discussione tutta la riforma». Sciolti gli ultimi nodi quindi che riguardavano gli aiuti legati agli impegni ecologici, gli aiuti obbligatori ai giovani agricoltori, la lista di agricoltori attivi e la degressività. Vediamo nel dettaglio quali sono i punti su cui è stata raggiunta l’intesa. Le grandi linee dell’accordo raggiunto in giugno sono state confermate, per meglio distribuire il denaro, nessun Paese riceverà meno del 75% della media europea degli aiuti da qui al 2019. In uno stesso Paese membro o in una stessa regione, i divari di aiuto da una azienda all’altra saranno ridotti. L’aiuto per ettaro non potrà essere inferiore al 60% della media dei sussidi da qui al 2019. Oltre 100 miliardi di euro saranno investiti nei 28 paesi dell’Unione per assicurare la qualità delle terre. Il pacchetto, che ha messo a dura prova gli interessi nazionali dei 28, prevede anche la possibilità di trasferire fondi da un’area all’altra della politica agricola comune. Il singolo stato membro potrà trasferire allo sviluppo rurale un massimo del 15% dei fondi a lui riservato per i pagamenti diretti. Lo stesso potrà avvenire nell’altro senso. La quota massima in questo caso sale al 25% per quei paesi che ricevono meno del 90% della media nazionale in pagamenti diretti. La nuova Pac prevede inoltre che il 30% dei pagamenti diretti dipendano dalla messa in pratica di tre abitudini: la diversificazione delle culture, il mantenimento di superfici verdi permanenti, e la preservazione di zone ecologiche. Il 30% almeno dei fondi per lo sviluppo rurale dovrà essere utilizzato per misure agro-alimentari o per il sostegno all’agricoltura biologica. Da ora in poi tutti gli aiuti saranno resi pubblici, salvo quelli di ammontare più piccolo. «Circa un terzo del bilancio della Pac – ha fatto notare Capoulas Santos – sarà destinato a misure ambientali. Prima la Pac rappresentava un sostegno al reddito, invece adesso il 50 per cento degli aiuti sono mirati». A cura di Michela Marchi m.marchi@slowfood.it Fonte: AgrapressSole 24 OreItalia Oggi

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 26, 2013 at 12:22PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Commissione, Consiglio e Parlamento europeo hanno raggiunto l'intesa sulla Polit... Commissione, Consiglio e Parlamento europeo hanno raggiunto l'intesa sulla Politica agricola comune. De Castro: «Un successo importante». Lunedì 30 settembre il voto in Commissione Agricoltura del Parlamento che dovrà dare il via libera definitivo in seduta plenaria http://goo.gl/m5BYn1 http://on.fb.me/1b8q6pA

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 26, 2013 at 12:06PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Slow Wine 2014 - la Puglia, e i suoi vini migliori Slow Wine 2014 - la Puglia, e i suoi vini miglioriSlow Wine 2014 - Mjere/Mieru, i vini di Puglia - Slowine www.slowfood.it La Puglia non è più il “serbatoio d’Italia”. È questo uno dei dati che continuano a emergere anno dopo anno. … Continua http://on.fb.me/1730Dgi

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 26, 2013 at 09:49AM

Slow Food Condotta del Tortonese

Ciak si degusta Ciak si degustaCuvée Marguerite Blanc Matassa -- Pirenei, Francia www.youtube.com http://on.fb.me/1eIZkIf

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 26, 2013 at 09:19AM

mercoledì 25 settembre 2013

La Vecchia Posta



via Slow Food Condotta del Tortonese https://www.facebook.com/lavecchia.posta/posts/514669101942517

Slow Food Condotta del Tortonese

Tra i tanti momenti di festa e approfondimento durante Cheese ci siamo presi il... Tra i tanti momenti di festa e approfondimento durante Cheese ci siamo presi il tempo per presentare i risultati di un sondaggio sui consumi di carne e sul benessere animale condotto sia tra i soci Slow Food sia tra gli allevatori dei Presìdi europei. Ecco cosa abbiamo scopertoBenessere animale: il lavoro è appena iniziato | Slow Food - Buono, Pulito e Giusto. www.slowfood.it A Slow Food non è la prima volta che ne parliamo, e su questo tema abbiamo iniziato a lavorare da tempo, fa parte di una delle tematiche più sentite dell’associazione. E a Cheese, durante il Laboratorio del latte A chi interessa il benessere animale? sono stati presentati i risultati di un sondaggio... http://on.fb.me/1fmKGHW

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 25, 2013 at 06:09PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Per Ciak si degusta vi portiamo al sud dei Pirenei, nella zona delle Côtes Catal... Per Ciak si degusta vi portiamo al sud dei Pirenei, nella zona delle Côtes Catalanes per presentarvi il Cuvée Marguerite Blanc Matassa. Pronti a degustarlo con noi?Cuvée Marguerite Blanc Matassa -- Pirenei, Francia http://on.fb.me/16ZMfpe

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 25, 2013 at 12:36PM

Slow Food Condotta del Tortonese

http://on.fb.me/16ZMdgT

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 25, 2013 at 12:36PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Slow Wine 2014 - il resoconto sull'Umbria Slow Wine 2014 - il resoconto sull'UmbriaSlow Wine 2014 - l'Umbria che ci piace - Slowine www.slowfood.it Regione da sempre vocata alla viticoltura, in questi ultimi anni l’Umbria del vino sta distribuendo le proprie eccellenze enologiche su … Continua http://on.fb.me/1anB5dB

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 25, 2013 at 10:34AM

martedì 24 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

Con l'intendo di offrire a voi lettori alcuni spunti di riflessione emersi duran... Con l'intendo di offrire a voi lettori alcuni spunti di riflessione emersi durante il lavoro di redazione del volume, pubblichiamo qualche anticipazione della guida in attesa della presentazione del 26 di ottobre...Slow Wine 2014 - i migliori Metodo Classico d'Italia - Slowine www.slowfood.it Riprendiamo, dopo le prime anticipazioni sul Chianti Classico (vedi qui), a proporre alcuni contenuti di Slow Wine 2014. Giornalmente, fino … Continua http://on.fb.me/18VpBe1

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 24, 2013 at 05:09PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Guida Slow Wine 2014: due nuove chiocciole alla Sicilia e le rivelazioni della Penisola www.cronachedigusto.it Cronachedigusto.it giornale on line di enogastronomia. http://on.fb.me/1b9nomZ

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 24, 2013 at 04:53PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Continuiamo con i temi formaggiosi perché da #Cheese2013 ci portiamo a casa un r... Continuiamo con i temi formaggiosi perché da #Cheese2013 ci portiamo a casa un ricchissimo bagaglio di informazioni. I Laboratori del latte hanno registrato il tutto esaurito e siamo contenti di aver potuto approfondire temi a noi cari. Come per esempio riuscire a valorizzare un prodotto nonostante le difficoltà del territorio di appartenenza. Come per esempio la mozzarella di bufala campana, una delle nostre cinque più alte denominazioni di eccellenza spesso al centro polemiche e sotto il mirino dei mass media ... http://goo.gl/BZ3i9jEtichette narranti a sostegno della mozzarella di bufala | Slow Food - Buono, Pulito e Giusto. www.slowfood.it Quando si parla di cucina italiana è praticamente impossibile evitare di pensare alla mozzarella di bufala campana, una delle nostre cinque più alte denominazioni di eccellenza: eppure questo prodotto amatissimo e usatissimo è spesso al centro di sospetti molto pesanti che riecheggiano tra pagine di... http://on.fb.me/15pxQEn

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 24, 2013 at 04:24PM


via Slow Food Condotta del Tortonese https://www.facebook.com/events/222596094566947/

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | Etichette narranti a sostegno della mozzarella di bufala http://bit.ly/1fyaezs ----------------------------------------- Quando si parla di cucina italiana è praticamente impossibile evitare di pensare alla mozzarella di bufala campana, una delle nostre cinque più alte denominazioni di eccellenza: eppure questo prodotto amatissimo e usatissimo è spesso al centro di sospetti molto pesanti che riecheggiano tra pagine di giornale e schermi televisivi affollati di mozzarelle blu, di pascoli inquinati, di avvelenamenti da diossina. Come capire se e quanto fidarsi, e come riconoscere le Bufale dalle bufale? A Cheese, attraverso il Laboratorio del Latte Bufala e bufale, Slow Food cerca di rispondere a questa domanda – e avanzare qualche possibile soluzione - insieme al presidente di Slow Food Campania Gaetano Pascale, al rappresentante della Cooperativa Le terre di Don Peppe Diana – Libera Terra Roberto Fiorillo, all’allevatore Ettore Bellelli e al direttore del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop Antonio Lucisano, con il direttore di Altreconomia Pietro Raitano in veste di moderatore. Nel corso del dibattito il pubblico ha potuto conoscere dettagli molto poco noti della filiera campana Dop per esempio le assurdità burocratiche di un prodotto il cui nome è tutelato a livello europeo nel suo marchio italiano ma non nelle sue traduzioni (tanto per capire, è possibile produrre tranquillamente mozzarella cheese oltrefrontiera), ma anche gli oltre 200 controlli annuali a cui è sottoposto ogni singolo caseificio. Controlli che, secondo il direttore Lucisano, si concentrano con particolare accanimento sulla produzione campana… Sono veirifiche a cui, intendiamoci, tutta la filiera Dop si sottopone volentieri in nome della tutela della qualità, ma che rischiano di deprimere la produzione senza tutelare realmente il consumatore. A pagare il prezzo di questa anomalia tutta italiana infatti (secondo il tristemente vero refrain per cui maggiori sono la qualità e il rispetto di ambiente e tradizione, maggiori sono gli ostacoli posti dalle istituzioni) non sono solo allevatori e casari, impotenti di fronte alla crisi e all’andamento del mercato, ma anche una grande distribuzione che non ha l’intenzione o la competenza necessarie per informare adeguatamente la clientela e rendere più facile l’identificazione e la distinzione tra ciò che è o non è Dop. Il marchio è infatti l’unica arma che il consumatore ha contro le contraffazioni e i rischi di bufale – quelle cattive, con la “b” minuscola – e una delle soluzioni arriva proprio da Slow Food Campania, che intende promuovere l’iniziativa delle etichette narranti per aiutare a capire meglio chi sono e come lavorano i casari e gli allevatori onesti. Un’iniziativa che darebbe voce a tanti buoni esempi, aiutando a controbilanciare l’enorme spazio mediatico abitualmente riservato agli scandali e alle emergenze che, come sottolineano tutti i relatori, rappresentano una esigua minoranza. Si tratta insomma di un vero e proprio grido d’allarme su un prodotto troppo spesso dato per scontato, ma che in questi anni rischia seriamente di scomparire, lasciando senza lavoro più di 15mila famiglie. Un appello rivolto alle istituzioni, che devono riuscire a guardare alla realtà campana con più apertura e meno pregiudizio, per trovare insieme il modo di non disperdere l’ennesimo orgoglio identitario nazionale; ma anche un appello ai produttori, ai quali viene chiesto lo sforzo di tenere duro, per quanto siano ogni giorno di più gli allevatori e i casari che si chiedano chi glielo fa fare... Paolo Tosco

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 24, 2013 at 04:09PM

Slow Food Condotta del Tortonese

http://on.fb.me/18SvwXe

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 24, 2013 at 03:24PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Per tanti di noi è stata l'edizione più bella di Cheese, e pensiamo lo sia stato... Per tanti di noi è stata l'edizione più bella di Cheese, e pensiamo lo sia stato soprattutto grazie all'energia di quanti hanno lavorato senza risparmiarsi, ai tanti espositori che credono nella nostra associazione e nel nostro impegno e soprattutto grazie un pubblico gioioso e attento. Grazie davvero a tutti! E se volete rivivere questo #Cheese2013 qui trovate tuuuuutteeee le foto: http://bit.ly/18RZ3QW http://on.fb.me/19zTZM6

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 24, 2013 at 12:06PM

Slow Food Condotta del Tortonese

ricominciano oggi – con una ricca rassegna dei migliori Metodo Classico d'Italia... ricominciano oggi – con una ricca rassegna dei migliori Metodo Classico d'Italia - le anticipazioni di Slow Wine 2014Slow Wine 2014 - i migliori Metodo Classico d'Italia - Slowine www.slowfood.it Riprendiamo, dopo le prime anticipazioni sul Chianti Classico (vedi qui), a proporre alcuni contenuti di Slow Wine 2014. Giornalmente, fino … Continua http://on.fb.me/19zzJKw

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 24, 2013 at 09:48AM

lunedì 23 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

Chiudiamo la nona edizione di Cheese! Arrivederci al 2015 http://goo.gl/oyd3dT Chiudiamo la nona edizione di Cheese! Arrivederci al 2015 http://goo.gl/oyd3dT http://on.fb.me/16tGhsq

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 23, 2013 at 07:22PM

Slow Food Condotta del Tortonese

:) :)Cheese 2013 - Highlights from Day Three http://on.fb.me/18OX3ZF

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 23, 2013 at 03:08PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Abbiamo presentato oggi Osterie d'Italia sul palco di #Cheese2013 http://goo.gl/... Abbiamo presentato oggi Osterie d'Italia sul palco di #Cheese2013 http://goo.gl/c571py Carlo Petrini si rivolge agli osti: «È grazie a persone come voi che questo nostro Paese sta in piedi: siete parte del nostro patrimonio, importanti quanto le nostre ricchezze artistiche. Vi voglio ringraziare tutti, trasmettete nei vostri locali il senso del buon vivere, della felicità» http://on.fb.me/1dD9N4P

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 23, 2013 at 01:22PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Buongiorno da #Cheese2013! Oggi ultimo giorno :( Per tirarvi su vi invitiamo tut... Buongiorno da #Cheese2013! Oggi ultimo giorno :( Per tirarvi su vi invitiamo tutti alla cerimonia del caffè dall'Etipia. Appuntamento alle 11 alla Casa della Biodiversità: ecco il video della cerimonia di ieri: http://goo.gl/WNSYDM http://on.fb.me/1fsMcG1

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 23, 2013 at 10:06AM

domenica 22 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

«Tutti insieme possiamo farcela». Cento giorni per cento orti è il primo, ambizi... «Tutti insieme possiamo farcela». Cento giorni per cento orti è il primo, ambizioso progetto di crowdfunding di Slow Food: vogliamo raccogliere 90 000 euro per realizzare cento orti in Africa. Ecco il contributo di Carlo Petrini, ora tocca a voi su www.100X100orti.org: «Ognuno con quello che può, non è importante la cifra, è importante esserci» #100x100slow http://on.fb.me/1aWyXdI

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 22, 2013 at 06:53PM

Slow Food Condotta del Tortonese

I mitici Cheese Savers! I mitici Cheese Savers!Cheese Savers! A gallery of visitors from all over the world to #Cheese2013 and their nominations for the Slow Food Ark of Taste! http://on.fb.me/16zbKua

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 22, 2013 at 05:06PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Siete già stati alla Piazza della Pizza? Appuntamento con la pizza d'autore alle... Siete già stati alla Piazza della Pizza? Appuntamento con la pizza d'autore alle 17 con Ciro Salvo e Salvatore Gatta http://bit.ly/18WFEZU http://on.fb.me/16zbKu5

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 22, 2013 at 05:06PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Slow Food Ark of Taste Se volete saperne di più leggete l'articolo "La disobbedi...Slow Food Ark of Taste Se volete saperne di più leggete l'articolo "La disobbedienza civile dei casari brasiliani" http://goo.gl/aynXR3L'Arca del Gusto passa dal Brasile #Cheese2013 Se volete saperne di più leggete l'articolo "La disobbedienza civile dei casari brasiliani" http://goo.gl/aynXR3 http://on.fb.me/1afpoWk

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 22, 2013 at 04:36PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | Il gusto fa scuola: a lezione di assaggio con la Parmigiano Reggiano Academy http://bit.ly/18LXkMX ----------------------------------------- Il Parmigiano Dop raggiunge nell’edizione 2013 di Cheese un nuovo livello, per la precisione il secondo: vale a dire la tappa intermedia nel percorso di comunicazione ideato dal Consorzio del Parmigiano Reggiano, organizzato in tre livelli. Il progetto si chiama “Parmigiano Reggiano Academy”, e coinvolge, oltre ai 265mila fan che seguono la pagina Facebook del Consorzio, chiunque visiti l’indirizzo www.parmigianoreggiano.it/academy. Si tratta di un corso di formazione sensoriale online suddiviso a sua volta in tre fasi: prima di tutto un videotutorial disponibile sulla pagina del Consorzio (Una versione scritta è scaricabile anche in formato Pdf) per educare alla cultura del corretto assaggio e di tutte le sue delicatissime parti. In questo modo è possibile imparare qual’è la temperatura ideale per la degustazione, come praticare la scagliatura, quali devono essere le tempistiche dell’assaggio, e come apprezzare i dettagli della struttura e degli aromi di quello che è uno dei nostri orgogli caseari più apprezzati in tutto il mondo. Una volta imparati i segreti del parmigiano e delle sue stagionature, è il momento di cimentarsi con il quiz, che costituisce la seconda fase del corso: solo chi supera le cinque domande senza commettere errori può accedere alla terza fase, quella della premiazione, ottenendo così la coccarda virtuale di “palato raffinato” da condividere sulla propria pagina Facebook, magari sfidando gli amici in una gara all’ultima scaglia. Il progetto è la prosecuzione naturale di quanto il Consorzio ha iniziato nel febbraio 2013 tramite la creazione del primo livello dell’Academy, anch'esso strutturato in tre fasi e dedicato alla conoscenza della struttura e degli aromi caratteristici delle differenti stagionature del parmigiano: ma soprattutto raccoglie il testimone dell’iniziativa della Parmigiano Reggiano night, che aveva riunito virtualmente attorno allo stesso tavolo oltre 25mila persone in tutto il mondo nella prima “cena web 2.0”, a cui aveva partecipato anche lo chef stellato Massimo Bottura con una ricetta creata appositamente per l'occasione. Un modo di unire la tradizione di un prodotto genuino, tutelato e valorizzato scrupolosamente dal lavoro quotidiano del Consorzio, all’innovazione offerta dai social media, coinvolgendo naturalmente sia i consumatori che gli chef, sempre seguendo il filo rosso della qualità e del gusto. E il terzo livello dell’Academy? Coming soon… Appuntamento a Febbraio 2014! Paolo Tosco

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 22, 2013 at 02:36PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Quando seguire il gregge è una scelta rivoluzionaria: hanno il mito dell’Italia... Quando seguire il gregge è una scelta rivoluzionaria: hanno il mito dell’Italia e del buon cibo, laureate nelle più prestigiose università americane, arrivano dalle grandicittà curiosi di imparare: sono le ragazze e i ragazzi che con lo zaino in spalla confluiscono in Alta Langa con la speranza di imparare l’antico mestiere del pastore... http://goo.gl/ynJRmB http://on.fb.me/1dAJoEJ

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 22, 2013 at 02:21PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Buongiorno a tutti! Pronti per una bellissima domenica di sole a #Cheese2013? ht... Buongiorno a tutti! Pronti per una bellissima domenica di sole a #Cheese2013? http://bit.ly/1f6sIt7A spasso per Cheese 2013 con Roberto Burdese http://on.fb.me/1f6sIt9

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 22, 2013 at 11:35AM

Slow Food Condotta del Tortonese

Timeline Photos A Cheese è uscita la nuova rivista, che aspettate a diventare soci? leggetela tutta, è bellissima. http://on.fb.me/17Tqtmy

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 22, 2013 at 10:48AM

Slow Food Condotta del Tortonese

:) :)#cheesiamo anche noi In tempo reale dalla fiera dei formaggi più imporatante del mondo. Organizzata da Slow Food a Bra http://on.fb.me/18LpEiE

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 22, 2013 at 09:36AM

Slow Food Condotta del Tortonese

Dai, dai, dai! Dai, dai, dai!Timeline Photos Il salvadanaio autografato da Francesco Guccini e Sergio Staino andrà in regalo a chi per primo finanzierà due orti in Africa, costo 1800 euro. Giorno dopo giorno, puntata dopo puntata http://on.fb.me/18LpHen

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 22, 2013 at 09:36AM

sabato 21 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | Il rilancio degli Appennini passa da Cheese http://bit.ly/1dyDTXh ----------------------------------------- È stata presentato oggi pomeriggio, nell’ambito della nona edizione di Cheese, il progetto “Stati Generali degli Appennini”, che vedrà confrontarsi dall’8 al 10 novembre prossimi, nelle località di Poppi (Ar), Bagno di Romagna e Santa Sofia (Fc), i protagonisti della vita, della cultura, del tessuto agro-pastorale e produttivo della catena montuosa che rappresenta la spina dorsale del nostro Paese. Lo scopo sarà quello di individuare problematiche comuni, proposte, istanze da sottoporre al mondo politico e alle istituzioni, per rilanciare un’area che può essere al centro di un nuova idea di sviluppo locale legato al territorio. Il presidente di Slow Food Italia Roberto Burdese ha aperto gli interventi sottolineando come sia stato di buon auspicio scegliere come sede della presentazione la Sala della Resistenza del Comune di Bra: «È proprio dalla resistenza delle persone che credono a questo progetto che si potrà arrivare alla rinascita degli Appennini. Immagino questi territorio come un enorme laboratorio, un esempio per l’Italia». Sonia Chellini, presidente di Slow Food Umbria e coordinatrice del progetto, ne ha raccontato la genesi: «Parlando con diverse persone, anche provenienti da ambiti molto lontani, ho notato che molti problemi erano simili. Ho capito così che occorreva trovare un linguaggio comune, per porre all’attenzione nazionale le criticità di questo ampio territorio che al momento non ha voce. In un sistema che sta saltando, con la crisi che “morde”, vanno cercate soluzioni partendo dalle proprie radici, creando nuove occasioni di lavoro per i giovani in modo da rivitalizzare i territori abbandonati». «Dopo i Presìdi del cibo, occorrerebbe presidiare i contadini»: ha concluso il presidente Slow Food Emilia Romagna Antonio Cherchi. «Non si tratta di fermare il presente o cristallizzare il passato, ma trovare un modello di agricoltura in piccola scala, di qualità, virtuosa, che usi fonti energetiche alternative e che sia in grado di riappropriarsi del rapporto con i consumatori. È così che il territorio rivive e il patrimonio naturalistico torna a essere anche una risorsa turistica. Ma perché le persone tornino alla campagna, occorre anche creare valide infrastrutture: collegamenti, scuole, presidi sanitari». Vi diamo appuntamento a novembre per l’avvio del progetto e su www.slowfood.it per conoscere i dettagli dell’iniziativa. Buon Cheese a tutti! #Cheese2013 Angelo Surrusca a.surrusca@slowfood.it

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 21, 2013 at 06:25PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Slow Food Ark of TasteSlow Food Ark of TasteL'Arca del Gusto passa in Turchia #Cheese2013 http://on.fb.me/15ekbzQ

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 21, 2013 at 03:52PM

Slow Food Condotta del Tortonese

A #Cheese2013 le eccellenze delle Isole Britanniche http://goo.gl/SeSCHX A #Cheese2013 le eccellenze delle Isole Britanniche http://goo.gl/SeSCHX http://on.fb.me/19r8bqO

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 21, 2013 at 02:07PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Ecco cosa vi siete persi ieri! Chi arriva oggi? Ecco cosa vi siete persi ieri! Chi arriva oggi?Metti un giorno a Cheese! www.youtube.com http://on.fb.me/15K0vSR

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 21, 2013 at 01:06PM

Slow Food Condotta del Tortonese

#cheese2013

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 21, 2013 at 01:00PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | Contraffazioni alimentari: la sfida è aperta http://bit.ly/16NYncB ----------------------------------------- Ha una laurea in economia e si occupa in particolare di finanza e casi giudiziari societari. Cosa l’ha spinta ad approfondire il tema delle contraffazioni e delle frodi nel settore agroalimentare? Sì è vero mi occupo di finanza, ma è seguendo alcuni casi finanziari come gli scandali Parmalat e Cirio che sono emersi alcuni indizi dai quali è nata l’idea del libro. Proprio la camorra aveva tentato di penetrare il settore della distribuzione del latte in Campania imponendo il prezzo al dettaglio, regole a cui anche i grandi gruppi facevano fatica a sottrarsi. Indagando quindi su altri casi si è scoperto che anche una regione come l’Emilia Romagna che all’apparenza sembrerebbe impermeabile ai gruppi mafiosi, in realtà si è mostrata debole al punto che oggi Modena rappresenta la seconda piazza per interesse dei clan dei casalesi. Ad esempio Castelnuovo Rangone località in provincia di Modena è la capitale della lavorazione dei prosciutti e alle porte della città, qualche anno fa, si è consumato l’omicidio di un tunisino che aveva scoperto la truffa dei prosciutti importati dalla Danimarca e dalla Germania e venduti illecitamente come prosciutti di Parma. Questo è solo uno dei tanti casi che sono stati analizzati nel libro dove si parla della mozzarella di bufala campana Dop fatta con latte cagliato importato dall’estero e congelato; il triplo concentrato di pomodoro fatto con la materia prima proveniente dalla Cina fino all’olio d’oliva extravergine prodotto con olive tunisine, greche e spagnole, solo per citarne alcuni. Quali interventi si dovrebbero adottare secondo lei? Il problema è serio basti pensare che negli ultimi dieci anni il numero di casi di contraffazione nel mondo è aumentato del 950% con un incremento del 608% dei prodotti sequestrati, secondo i dati pubblicati sul sito dell’Ufficio italiano brevetti e marchi del Ministero dello sviluppo economico. Come combattere questo fenomeno? Coldiretti, ad esempio, da anni chiede l’identificazione dell’origine geografica degli alimenti sull’etichetta in modo da specificare non solo il luogo di produzione, ma anche la provenienza della materia prima e rendere pubbliche queste informazioni attraverso una banca dati collegata all’Agenzia delle dogane. Qualcosa è stato fatto per la tracciabilità dell’olio d’oliva extravergine e ora il prossimo passo è rendere tracciabile anche la produzione delle mozzarelle di bufala campana Dop, secondo quanto emerso dall’audizione in commissione agricoltura della Camera, lo scorso 10 settembre: l’impegno, vincolante per tutti gli allevatori, è di dare corso ufficiale e definivo alla tracciabilità delle produzioni giornaliere del latte di bufala munto ed inviato al caseificio, con le modalità individuate dalla Regione Campania, come obbligo e responsabilità di tutti gli attori della filiera per la salvaguardia di un prodotto che rappresenta l’eccellenza del Made in Italy. Nel caso Tradel, azienda che lavorava prodotti caseari non idonei al consumo umano per poi rimetterli sul mercato come commestibili (caso citato nel libro Cibo criminale) erano coinvolti anche veterinari e tecnici dell’Ausl di Cremona. La corruzione di persone all’interno dei sistemi di controllo è un caso isolato? Oppure nelle inchieste che ha intrapreso ci sono stati altri casi simili? Purtroppo no, il problema dei controlli è serio perché in molti dei casi presi in esame è stato riscontrato che queste truffe così come le contraffazioni non si sarebbero potute perpetrare a lungo senza la connivenza di soggetti preposti ai controlli. Finora si è sempre trattato di casi isolati come le indagini hanno fatto emergere, funzionari prezzolati per chiudere un occhio oppure per informare in anticipo dell’arrivo dei controlli. Ci ha particolarmente stupiti il caso del Grana Padano: per ottenere la colorazione simile a quella del formaggio originale le forme “false” vengono cosparse con una miscela a base di cacao. All’inventiva dei falsari non c’è limite. Qual è il caso che l’ha impressionata di più? Devo premettere che per ora le indagini sul Grana Padano al cacao non hanno fornito riscontri sufficienti per aprire un’inchiesta giudiziaria. Sicuramente tra i casi citati, quello delle mozzarelle di bufala campana Dop è quello più intrigante perché si tratta di un’eccellenza alimentare che non ha eguali al mondo e su cui da tempo ha messo gli occhi la camorra. Pensare che un prodotto sottoposto a un rigoroso disciplinare imposto dallo stesso consorzio sull’uso del latte proveniente da zone vocate all’allevamento della bufala, venga al contrario prodotto con latte importato da Romania, Lituania, Estonia, Polonia e perfino dall’India, lascia alquanto stupiti. Non solo. Sempre sulle bufale campane, le inchieste hanno fatto emergere anche casi di brucellosi, una patologia batterica degli animali soprattutto ovini e bovini che può passare all’uomo: per evitare l’abbattimento delle bufale, i capi infetti venivano vaccinati in modo da alterarne i parametri e farli apparire sani nel momento in cui venivano sottoposti ai controlli. Così facendo gli animali non venivano curati con grave danno per la salute dei consumatori. Un altro caso limite riguarda l’olio lampante, non commestibile e utilizzato per alimentare le lampade a olio, il quale veniva acquistato in Spagna e modificato chimicamente in un laboratorio in provincia di Siena da dove tornava sul mercato come olio extravergine di oliva italiano. Anche in questo caso la complicità con un funzionario preposto ai controlli è stata indispensabile per perpetrare la truffa. Nell’introduzione riporta il caso dei consumatori statunitensi che hanno fatto causa alla a un noto produttore di birra perché si sospetta che diluisse la birra con acqua. Pensa che se in Italia si potesse ricorrere alla class action cambierebbe qualcosa? Credo che sarebbe un forte deterrente come è stato dimostrato anche nel campo dei prodotti finanziari. Ma l’attuale legge italiana sulla class action, introdotta dopo gli scandali Cirio e Parmalat, non penso abbia lo stesso potere deterrente. Entro il 13 dicembre 2014, la Commissione deve presentare al Parlamento europeo e al Consiglio relazioni e studi di fattibilità sull'introduzione obbligatoria in etichetta dell'indicazione del paese d\'origine o del luogo di provenienza per diversi alimenti. Tra questi vi sono anche il latte venduto tal quale e quello usato come ingrediente in prodotti lattiero-caseari. Pensa che l'entrata in vigore di norme europee che impongano di specificare questi dati in etichetta possa contrastare efficacemente le frodi e le contraffazioni nella produzione lattiero-casearia? Come ho già accennato, qualcosa si comincia a fare per la mozzarella di bufala campana Dop. La tracciabilità è sicuramente un passo importante per tutti i prodotti a cominciare da quelli lattiero-caseari dal momento che tre cartoni di latte a lunga conservazione su quattro in vendita sugli scaffali sono “spacciati” come italiani, ma contengono latte proveniente da mucche straniere. Tale normativa favorisce la trasparenza a difesa del latte italiano e dei consumatori. Che cosa suggerisce per evitare questi episodi? Maggiori informazioni sulle etichette, un sistema giuridico più severo… Le informazioni sulle etichette sono uno strumento necessario, ma non sufficiente. Servono strumenti repressivi più incisivi che abbiamo la funzione di deterrenza. Una proposta venne suggerita dall’allora procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso alla Commissione parlamentare d’inchiesta sui fenomeni della contraffazione e della pirateria in campo commerciale: creare un elenco di chi ha commesso reati di adulterazione e contraffazione alimentare in modo che si possa verificare in ogni momento la correttezza del cibo che portiamo in tavola. La sfida è complessa, soprattutto per quanto riguarda l’Italian sounding, cioè i falsi prodotti italiani che hanno invaso i mercati stranieri. Non sempre le normative locali consentono di intervenire a tutela dei marchi, creando così un danno economico alle imprese e uno di immagine all’intera filiera: il rischio è che conserve, olio, formaggi e prosciutti di qualità scadente vengano identificati come l’eccellenza del Made in Italy. La sfida è aperta. A cura di Mara Campo m.campo@slowfood.it

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 21, 2013 at 10:22AM

venerdì 20 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

Chi viene al #cheese2013 domani?

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 20, 2013 at 11:18PM

Slow Food Condotta del Tortonese

L’Arca del Gusto passa in Africa #Cheese2013 http://on.fb.me/14pYOsS

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 20, 2013 at 03:09PM

giovedì 19 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

Cheeeesiaaamoooooo! Cheeeesiaaamoooooo!#cheese2013 Cheeeesiaaamoooooo! http://on.fb.me/15FO7n4

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 19, 2013 at 07:23PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | L'Onu ai Governi: basta mono colture, sostenete le produzioni locali http://bit.ly/18BxScX ----------------------------------------- È stato pubblicato ieri il Trade and Environment Report 2013 , rapporto dell’Unctad - Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo. Il sottotitolo della pubblicazione parla da solo “Svegliatevi prima che sia troppo tardi: bisogna rendere adesso l’agricoltura davvero sostenibile per proteggere la sicurezza alimentare e far fronte al cambiamento climatico”. Il rapporto include i contributi di 60 esperti internazionali, che costruiscono un quadro abbastanza allarmante. È necessaria un’azione urgente e di grande portata prima che i cambiamenti climatici causino ulteriori gravi sconvolgimenti per l’agricoltura, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo. Secondo il rapporto, bisognerebbe mettere in atto subito un’inversione di rotta: abbandonare le monoculture e salvaguardare la biodiversità, ridurre l’uso di fertilizzanti, sostenere in maniera capillare i piccoli agricoltori e favorire la produzione alimentare locale. L’Unctad rileva anche la necessità del raggiungimento della sovranità alimentare. I Governi, poi, dovrebbero riconoscere e ricompensare gli agricoltori per il lavoro che svolgono per preservare le fonti idriche, il suolo, i paesaggi e la biodiversità. Quasi un miliardo di persone soffrono la fame e un altro miliardo è malnutrito. Eppure la produzione agricola mondiale attuale fornisce calorie sufficienti per sfamare una popolazione da 12 a 14 miliardi di persone, praticamente la metà del cibo prodotto viene sprecato. La sfida è trovare un modo per contrastare la fame, la malnutrizione e garantire l’accesso al cibo a tutti. L’agricoltura industriale e la monocultura non sono la risposta. L’Unctad raccomanda ai governi di regolare le normative commerciali affinché incoraggino «una produzione alimentare il più regionalizzata e localizzata possibile», in modo da promuovere una distribuzione che attinga soprattutto dai territori circostanti. A cura di Mara Campo m.campo@slowfood.it Fonti: Guardian Unctad

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 19, 2013 at 12:52PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Sempre più organismi internazionali sostengono la necessità di ripartire da nuov... Sempre più organismi internazionali sostengono la necessità di ripartire da nuovi paradigmi e «abbandonare le monoculture e salvaguardare la biodiversità, ridurre l’uso di fertilizzanti, sostenere in maniera capillare i piccoli agricoltori e favorire la produzione alimentare locale». Ecco il rapporto dell’UnctadL'Onu ai Governi: basta mono colture, sostenete le produzioni locali | Slow Food - Buono, Pulito... www.slowfood.it La Conferenza delle Nazioni Unite ha pubblicato ieri il rapporto sul commercio e lo sviluppo, il cui sottotitolo parla da solo: “Svegliatevi prima che sia troppo tardi: bisogna rendere adesso l’agricoltura davvero sostenibile per proteggere la sicurezza alimentare e far fronte al cambiamento climati... http://on.fb.me/1562x19

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 19, 2013 at 12:20PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Dai Paesi dei Balcani arrivano a #Cheese2013 i partner e i produttori coinvolti... Dai Paesi dei Balcani arrivano a #Cheese2013 i partner e i produttori coinvolti nel progetto Essedra Project - Terra Madre Balkans insieme a testimonianze e assaggi della loro ricchissima tradizione casearia, oggi in gran parte minacciata. Avrete l'occasione UNICA per assaggiarli (quasi) tutti alla conferenza "Verso Est: i Tesori nascosti dei Balcani", domenica 22 alle 14 presso lo Stand Slow Food di Piazza XX Settembre, a Bra: http://goo.gl/n7qdMG Assicuratevi un posto in prima fila!Waiting for the Balkans @ Cheese! 2013 wanna come and taste ALL of them? http://on.fb.me/14lvkwj

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 19, 2013 at 10:36AM

Slow Food Condotta del Tortonese

Venerdì 20 settembre nel cortile di Slow Food Editore un evento unico, l'antepri... Venerdì 20 settembre nel cortile di Slow Food Editore un evento unico, l'anteprima di un documentario sula storia di Langa che ci farà parlare molto nel 2014, anno di uscita della pellicola. Venite a gustarvi le prime immagini!A Cheese sbarcano i Barolo Boys! - Slowine www.slowfood.it Se n’è parlato molto in Italia e all’estero. Se n’è discusso su riviste specializzate e non. Si può dire che sia … Continua http://on.fb.me/1aVjRso

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 19, 2013 at 10:20AM

mercoledì 18 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

:) #Cheese2013 :) #Cheese2013I formaggi più buoni e strani del mondo: LE FOTO viaggi.corriere.it Dal 20 al 23 settembre a Cheese, tra le vie e le piazze del centro storico di Bra http://on.fb.me/156h0Fd

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 18, 2013 at 06:41PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | Lascia l'auto a casa, vieni a Cheese in treno! http://bit.ly/1563nFW ----------------------------------------- Tutto pronto a Bra per alzare il sipario sull’edizione 2013 di “Cheese – Le forme del latte”, il grande evento dedicato all’enogastronomia in programma nella città della Zizzola dal 20 al 23 settembre 2013. Per l’occasione, l’assessorato ai trasporti della Regione Piemonte e l’Agenzia per la mobilità metropolitana di Torino hanno potenziato le corse serali della linea SFM4 Torino-Bra tra venerdì 20 e domenica 22 settembre. Saranno tre le corse straordinarie dell’SFM4 in partenza da Torino Stura alle 21:23, alle 22:23 e alle 23:23, con corrispondente potenziamento anche in partenza da Bra alle 21:36, alle 22:36 e 23:36 in direzione del capoluogo regionale. Grazie a questi convogli, il numero complessivo di treni che collegano giornalmente Bra con Torino salirà a quaranta, con prime partenze alle 5:23 da Torino Stura per un cadenzamento di trasporto che permetterà di raggiungere il centro della festa con treni ogni ora in partenza da e per la stazione della città cuneese. A questi si aggiungono i 35 treni di collegamento lungo la sfmB che collegano Bra con Alba e Cavallermaggiore in coincidenze con i Regionali Veloci da/per Cuneo e Savona o tramite i 34 convogli dell’sfm7 Torino – Fossano , che permetteranno da ogni parte di poter essere presenti a Cheese lasciando l’auto in garage. Sui siti web www.comune.bra.cn.it e www.sfmtorino.it i dettagli con l’indicazione degli orari, con treni che fermeranno anche nelle stazioni di Torino Rebaudengo, Torino Porta Susa, Torino Porta Nuova, Torino Lingotto, Moncalieri, Trofarello, Villastellone, Carmagnola, Sommariva del Bosco, Sanfré e Bandito.

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 18, 2013 at 04:54PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Lascia l'auto a casa, vieni a #Cheese2013 in treno! http://goo.gl/J5aHKZ Lascia l'auto a casa, vieni a #Cheese2013 in treno! http://goo.gl/J5aHKZ http://on.fb.me/188HTfJ

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 18, 2013 at 04:39PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Con la firma che attesta la partenza macchine! Con la firma che attesta la partenza macchine!In stampa Slow Wine 2014 http://on.fb.me/18b3JNO

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 18, 2013 at 04:05PM

Slow Food Condotta del Tortonese

In tre ore si stampa tutta! da Canale a Borgaro Torinese In tre ore si stampa tutta! da Canale a Borgaro TorineseIn stampa Slow Wine 2014 http://on.fb.me/18b3GS7

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 18, 2013 at 04:05PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Ecco qui la fogliazione della nuova Slow Wine 2014 Ecco qui la fogliazione della nuova Slow Wine 2014In stampa Slow Wine 2014 http://on.fb.me/15CD7qj

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 18, 2013 at 04:05PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Eh si, la bellezza è negli occhi di chi ha una birra in mano (nel nostro caso il... Eh si, la bellezza è negli occhi di chi ha una birra in mano (nel nostro caso il vino). Secondo gli studi condotti da un team francese, inglese, olandese e polacco chi è ubriaco ha una percezione più positiva del proprio aspetto fisico. La ricerca potete verificarla qui.Più ubriaco, più bello: è la Scienza che lo dice - Slowine www.slowfood.it Sono stati assegnati anche quest’anno i premi IG Nobel. Si, avete letto bene, proprio IG Nobel, riconoscimento internazionale creato nel … Continua http://on.fb.me/188tZKs

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 18, 2013 at 03:34PM

Slow Food Condotta del Tortonese

STOP AGLI ALLEVAMENTI INTENSIVI http://goo.gl/GBTMUy STOP AGLI ALLEVAMENTI INTENSIVI http://goo.gl/GBTMUy http://on.fb.me/16DU4R9

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 18, 2013 at 12:54PM

martedì 17 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

800 cantine dove acquistare i vini con uno sconto del 10% se portate con voi la... 800 cantine dove acquistare i vini con uno sconto del 10% se portate con voi la vostra copia di Slow Wine 2014. Cosa aspettate???? Consultate la lista completa delle cantine che hanno aderito alla nostra iniziativa!Attenzione, attenzione: torna lo sconto in cantina! - Slowine www.slowfood.it Carissimi lettori, abbiamo deciso di riproporre l’iniziativa dello sconto in cantina, che un gran bel successo aveva avuto lo scorso … Continua http://on.fb.me/19aikrB

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 17, 2013 at 05:54PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Carlo Petrini, il fondatore del movimento Slow Food, sarà insignito del premio C... Carlo Petrini, il fondatore del movimento Slow Food, sarà insignito del premio Campioni della Terra, assegnato ogni anno dall’Onu. Il riconoscimento – la più alta onorificenza al merito ambientale delle Nazioni Unite – è riservato a statisti, attivisti della società civile e operatori del settore privato le cui iniziative abbiano avuto ricadute particolarmente positive sull’ambiente.Il fondatore di Slow Food insignito del premio Onu “Campioni della Terra” - Ufficio Stampa -... press.slowfood.it Slow Food è un’associazione internazionale non profit nata in Italia nel 1986: oggi coinvolge 40.000 persone in Italia e più di 80.000 nel mondo, in 130 Paesi dei cinque continenti. Le condotte e i convivium (350 in Italia e oltre 400 all’estero) sono il punto di riferimento del Movimento sul territ... http://on.fb.me/1aQrv7r

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 17, 2013 at 05:34PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | La rinascita dei bombi http://bit.ly/16gpEB2 ----------------------------------------- Finalmente riceviamo buone notizie dal mondo delle api. Nei giorni scorsi un progetto di reintroduzione del Bombus subterraneus - bombo a pelo corto - scomparso in Gran Bretagna dalla fine degli anni ’80 ha ottenuto un’importante vittoria: le regine hanno nidificato e sono stati avvistati i primi bombi operai. Il progetto è sostenuto dall’agenzia governativa di conservazione Natural England e dai gruppi della fauna selvatica della Rspb, Bumblebee Conservation Trust e Hymettus. La specie in oggetto era diffusa in tutta l’Inghilterra, ma con la diminuzione dei fiori di campo, in particolare la falsa ortica bianca (Lamium album) e il trifoglio rosso (Trifolium pratense), hanno cominciato a scomparire e nel 2000 è stata dichiarata la sua estinzione. Nel 2009, gli scienziati del progetto di reintroduzione hanno cercato esemplari della stessa specie in altre parti del mondo per avviare la ripopolazione. Inizialmente si era pensato di avvalersi delle regine della Nuova Zelanda, ma i test del Dna hanno spinto gli studiosi a cercarle altrove. Hanno quindi rivolto l’attenzione alle colonie della regione Scania in Svezia. Il primo gruppo rilasciato in loco nel 2012 ha dovuto affrontare il freddo umido della scorsa estate. E il primo tentativo si è rivelato fallimentare. È andata meglio questa estate: a luglio sono infatti state avvistati i primi bombi operai. La notizia migliore è che stavano trasportando il polline, il che significa che una delle regine rilasciate ha nidificato, fondando con successo una colonia. «Vedere api operaie per la prima volta è stata una ricompensa fantastica per tutto il duro lavoro, ma abbiamo ancora molta strada da fare per assicurarci che questa popolazione sicura e in salute», ha dichiarato il dottor Nikki Gammans, che guida il progetto. «Eravamo assolutamente estasiati perché non sapevamo quanto tempo ci sarebbe voluto per vedere gli operai. Abbiamo creato un buon habitat e i bombi hanno risposto bene», ha aggiunto Gammans. Per quattro anni, gli agricoltori delle zone di Dungeness e Romney Marsh sono stati coinvolti per la creazione di prati ricchi di fiori. Questa operazione ha anche favorito l’aumento degli esemplari di altre rare specie di bombi. Va ricordato che delle 25 specie di bombo autoctone, sette contano una popolazione in forte decrescita e due sono state dichiarate estinte. Mara Campo m.campo@slowfood.it Fonti:Guardian Bbc

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 17, 2013 at 01:37PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Ancora non l'avete scaricata? #Cheese2013 Ancora non l'avete scaricata? #Cheese2013Timeline Photos #Cheese2013 Come fare per avere tutto il programma a portata di mano? Semplice si scarica la app gratuita e ufficiale dell'evento! DISPONIBILE PER ANDROID E iOS http://goo.gl/Q2ik9a http://on.fb.me/18smutR

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 17, 2013 at 12:20PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Continua il ciclo di degustazioni video a cura di Piero Sardo! Scopri sul sito d... Continua il ciclo di degustazioni video a cura di Piero Sardo! Scopri sul sito di #Cheese2013 i nuovi video dedicati a gorgonzola, Bra duro e cacio cavallo podolico del Garganohttp://goo.gl/M9VE71Formaggio per piacere: il gorgonzola Piero Sardo, presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità, ci accompagna alla scoperta di questo illustre formaggio erborinato. http://on.fb.me/19ZNggE

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 17, 2013 at 11:06AM

Slow Food Condotta del Tortonese

800 cantine dove acquistare i vini con uno sconto del 10% se portate con voi la... 800 cantine dove acquistare i vini con uno sconto del 10% se portate con voi la vostra copia di Slow Wine 2014. Cosa aspettate???? Consultate la lista completa delle cantine che hanno aderito alla nostra iniziativa!Attenzione, attenzione: torna lo sconto in cantina! - Slowine www.slowfood.it Carissimi lettori, abbiamo deciso di riproporre l’iniziativa dello sconto in cantina, che un gran bel successo aveva avuto lo scorso … Continua http://on.fb.me/1eZdzqU

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 17, 2013 at 10:34AM

lunedì 16 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

#Cheese2013 Come fare per avere tutto il programma a portata di mano? Semplice s... #Cheese2013 Come fare per avere tutto il programma a portata di mano? Semplice si scarica la app gratuita e ufficiale dell'evento! DISPONIBILE PER ANDROID E iOS http://goo.gl/Q2ik9a http://on.fb.me/180Ol8l

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 16, 2013 at 06:54PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Che formaggio vuoi salvare? Ecco cosa suggerisce la scrittrice Michela Murgia! Che formaggio vuoi salvare? Ecco cosa suggerisce la scrittrice Michela Murgia!#Cheese2013 - Save a cheese | Salva un formaggio ! #Cheese2013 Raccontaci anche tu quale formaggio vorresti salvare! La scrittrice Michela Murgia vorrebbe salvare un pecorino da tavola aromatizzato al mirto della sua Sardegna: "Il formaggio “foz'e murta" (foglia di mirto) è prodotto nelle campagne fra Paulilatino e Fordongianus, dove le erbe e le essenze della macchia mediterranea conferiscono al latte aromi unici. La pasta di questo pecorino da tavola a latte crudo e il succo viola delle bacche di mirto si legano in un matrimonio riuscito. La fetta tagliata fa la sua figura accanto al cavolfiore verde appena scottato, ai cardi e ai carciofi di Sardegna.” Descrivi qui quale formaggio vorresti salvare (http://bit.ly/19O2Foh) e allega una foto. Potresti vincere un libro di Slow Food Editore. Se poi vuoi portarne un pezzetto a Bra, ti aspettiamo a Cheese nella Piazza dell'Arca dal 20 al 23 settembre con un piccolo omaggio! http://bit.ly/1bCbNga Tell us which cheese you want to save! Writer Michela Murgia would save a sheep’s milk cheese from Sardinia flavored with myrtle! “The ‘foz’e murta’ (myrtle leaf) cheese is produce in the countryside between Paulilatino and Fordongianus, where the grasses and fauna of the Mediterranean brush give unique aromas to the milk. The raw milk interior of this ordinary pecorino is successfully married to the purple juice from myrtle berries. Slices are served beside lightly cooked green cauliflower, cardoons and Sardinian artichokes.” Tell us here http://bit.ly/19q6Mku what cheese YOU want to save and attach a picture. You could win a book from Slow Food at #Cheese2013! And if you bring a sample of it to Bra (Italy) from September 20 to 23, we'll be happy to welcome you with a small gift. http://bit.ly/13hilLH Credits: Alberto Peroli, michelamurgia.com Quale formaggio vorresti salvare? Migliaia di formaggi artigianali stanno scomparendo in tutto il mondo, insieme ai saperi e ai paesaggi legati alla loro produzione. Raccontaci qui (http://bit.ly/19O2Foh) il formaggio che vuoi salvare e allega una foto. A #Cheese2013 (Bra, Cn, 20-23 settembre) potrai vincere un libro di Slow Food Editore! Se poi vorrai portarne un pezzetto a Bra, ti aspettiamo nella "Piazza dell'Arca" con un piccolo omaggio. http://bit.ly/1bCbNga What cheese do YOU want to save? Thousands of artisanal cheeses are disappearing around the world, along with the knowledge and the landscapes behind them. Nominate an endangered dairy product online (http://bit.ly/19q6Mku) and include a photo. You’ll have a chance to win a Slow Food publication at #Cheese2013 (Bra, Italy, September 20-23)! And if you bring a sample of it in Bra (Italy) from September 20 to 23, we'll be happy to welcome you at "Piazza dell'Arca" with a small gift. http://bit.ly/13hilLH http://on.fb.me/1eV6KGN

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 16, 2013 at 05:24PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | Pollo mon amour http://bit.ly/1eUzpfd ----------------------------------------- La carne di maiale è la preferita al mondo. Ancora per poco, però. L’avanzata del consumo di pollo sembra essere inarrestabile: cresce del 2,5% l’anno, contro l’1,5% della carne suine. Le previsioni vedono il pollame raggiungere il primo posto entro il 2020. Secondo i dati della Rabobank, banca olandese, questo cambio di preferenze in campo alimentare porterà la produzione a 128 milioni di tonnellate l’anno. Molto si deve ai mercati emergenti, in cui il consumo di carne sta aumentando notevolmente. La predilezione per il pollo è dovuta in parte al costo di produzione inferiore rispetto a quello di altri animali e in parte al fatto che nessuna religione impone tabù alimentari che coinvolgano il pollame. Mentre i consumatori occidentali propendono maggiormente per una carne chiara, in particolare quella del petto, gli asiatici preferiscono la carne scura, soprattutto della coscia. I prezzi si adeguano ai gusti: in Occidente le fette di petto di pollo costano quattro volte in più della carne più scura degli altri tagli, mentre in Cina hanno più o meno lo stesso prezzo. La crescita della domanda in Oriente porterà a una diminuzione dei prezzi su scala mondiale. Questo processo, tuttavia, non sarà privo di conseguenze. Per far fronte a un aumento di vendite, la produzione intensiva rischia di crescere a vista d’occhio. Le parole d’ordine di questo tipo di allevamento sono velocità e quantità. La vita media di un pollo che acquistiamo nei supermercati va dai 35 ai 60 giorni. Le condizioni in cui vengono allevati sono spesso ai limiti della decenza: sono rinchiusi in gabbie dalle dimensioni più piccole di un foglio A4. L’allevamento industrializzato mette a rischio il benessere animale e l’ambiente. In Europa consumiamo a testa 40,9 kg di carne suina e 23,5 kg di pollame l’anno. La dominazione del mercato da parte di queste specie favorisce il potenziamento degli allevamenti intensivi. Per contribuire ad alleggerire la pressione sul settore produttivo, possiamo variare l’acquisto di carni di animali e razze e integrare nella nostra dieta alimenti vegetali che sostituiscano la carne, come legumi e semi oleosi. Per altri suggerimenti vi invitiamo a scaricare le guide al consumo consapevole di Slow Food qui. A cura di Mara Campo m.campo@slowfood.it Fonte: economist.com

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 16, 2013 at 02:22PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Si parte oggi con le anticipazione di Slow Wine 2014 e lo facciamo da una denomi... Si parte oggi con le anticipazione di Slow Wine 2014 e lo facciamo da una denominazioni che più amiamo ed esaltiamo: il Chianti Classico! E vai!Grandissimo Chianti Classico. Con Radda in Chianti Super Star! - Slowine www.slowfood.it Anche quest’anno intendiamo anticipare i contenuti della nostra nuova Guida, attraverso alcuni spunti di riflessione emersi durante il lavoro di … Continua http://on.fb.me/168gUMC

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 16, 2013 at 12:33PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Viticoltura di qualità, dunque, ma contestualizzata in una situazione sociale di... Viticoltura di qualità, dunque, ma contestualizzata in una situazione sociale diversa rispetto agli anni Novanta, epoca nella quale gli investimenti viticoli calavano sui territori come pioggia, senza dubbio creando economia, ma in molti casi separata dal tessuto sociale esistente.Ritorno alla terra 2 - Slowine www.slowfood.it Avevo già parlato del ritorno alla terra di una nuova generazione di agricoltori. Quelle considerazioni generali che potete leggere di … Continua http://on.fb.me/1dhN2U2

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 16, 2013 at 10:19AM

venerdì 13 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

Tutti pronti per il week end? Ecco tutti i nostri appuntamenti! http://goo.gl/iV... Tutti pronti per il week end? Ecco tutti i nostri appuntamenti! http://goo.gl/iVPC7cSlow weekend Aspettando Cheese! | Slow Food - Buono, Pulito e Giusto. www.slowfood.it Mercatino bio, video, artigiani rurali all’opera, laboratori, orti aperti, verdure antiche, vino e bruschette… Insomma ce n’è per tutti i gusti! Trovate tutte le info su: http://on.fb.me/1es7vcR

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 13, 2013 at 06:24PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | Slow weekend Aspettando Cheese! http://bit.ly/1gahyPj ----------------------------------------- Eccoci al nostro appuntamento settimanale con gli appuntamenti da non perdere nel fine settimana: Sabato 14 e domenica 15 l’appuntamento è con Bio-cultura alla riserva naturale Ripa Bianca di Jesi. Mercatino bio, video, artigiani rurali all’opera, laboratori, orti aperti, verdure antiche, vino e bruschette… Insomma ce n’è per tutti i gusti! Trovate tutte le info su: www.comune.jesi.an.it Tra i promotori dell’iniziativa la nostra Condotta dei Castelli di Jesi. Tre gli incontri curati da Slow Food: - Sfide rurali, sabato alle 21, un appuntamento che offre la proiezione del film Langhe Doc - Storie di eretici nell’Italia dei capannoni cui segue una degustazione la presentazione del nuovo consorzio vini biologici Terroir Marche - La raccolta collettiva della cicerchia domenica 15: storia, curiosità e ricette di questo legume dimenticato. Una piacevole chiacchierata che si terrà aiutando collettivamente alla raccolta e alla sgranatura presso l’Orto dei Presidi Slow Food. Per partecipare è gradita la prenotazione info@riservaripabianca.itA Vigevano (Pv) da oggi e fino a domenica appuntamento con Rice – i Sapori del Riso Italiano un evento dedicato al riso, per scoprire il territorio e antichi saperi, tradizioni, tecniche di coltivazione e lavorazione e prodotti strettamente legati alle terre di produzione del riso stesso. Il programma è fittissimo e realizzato grazie al supporto di Slow Food Lombardia, vi consigliamo di dare un’occhiata al sito: www.riceitaly.itFuori programma (e fuori week end, ma ci teniamo a invitarvi tutti già da ora!) l’anteprima Aspettando Cheese giovedì 19 settembre dalle sette di sera all’Albergo dell’Agenzia di Pollenzo. Tutte le info quiInfine vi ricordiamo che a Roma fino alla fine di settembre la famiglia dei locali Settembrini continua a festeggiare i dieci anni di apertura del ristorante. Ai festeggiamenti partecipa la Condotta Slow Food di Roma Su www.blog.viasettembrini.com trovate tutte le informazioni.

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 13, 2013 at 04:37PM


via Slow Food Condotta del Tortonese https://www.facebook.com/events/634850176535266/

Slow Food Condotta del Tortonese

Quanta voglia avete di saperne (e berne) di più sulle birre? Vi aspettiamo a #Ch... Quanta voglia avete di saperne (e berne) di più sulle birre? Vi aspettiamo a #Cheese2013 con i corsi del Master of Food http://goo.gl/9VqJcc Ancora non vi siete iscritti? http://on.fb.me/19O7B8o

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 13, 2013 at 12:55PM

Slow Food Condotta del Tortonese

E dopo la cerimonia del caffè e gli incontri con i giovani casari alla Casa dell... E dopo la cerimonia del caffè e gli incontri con i giovani casari alla Casa della Biodiversità, una necessaria scorpacciata di pizza, vorrete mica mancare al rendez-vous più chic di #Cheese2013: Signore e Signori ecco a voi il programma del Caffè Letterario http://bit.ly/1aGP4j4 http://on.fb.me/17vhAzo

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 13, 2013 at 11:10AM

giovedì 12 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

A #Cheese2013 Si scopre, si assaggia e si impara!!! Ultimi giorni per prenotare... A #Cheese2013 Si scopre, si assaggia e si impara!!! Ultimi giorni per prenotare i vostri eventi, lunedì chiudiamo lo store! http://bit.ly/18TtiCR http://on.fb.me/1e6Btlj

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 12, 2013 at 06:39PM

Slow Food Condotta del Tortonese

#Cheese2013 - Save a cheese | Salva un formaggio ! #Cheese2013 Raccontaci anche tu quale formaggio ti piacerebbe salvare! Ecco cosa ne pensa lo chef Alain Senderens: “I formaggi a latte crudo sono espressione della micro-biodiversità locale... Bisognerebbe salvarli tutti! Inizierei con il formaggio di capra del sig. Fabre, che al Senderens serviamo con un Vouvray Demi-Sec 2008 – Domaine Foreau: se ne trovano in vendita pochissime forme.” E tu? Descrivi qui (http://bit.ly/19O2Foh) quale formaggio vorresti salvare e allega una foto. Potresti vincere un libro di Slow Food Editore! Se poi vuoi portarne un pezzetto a Bra, ti aspettiamo nella Piazza dell'Arca di Cheese dal 20 al 23 settembre con un piccolo omaggio! http://bit.ly/1bCbNga Tell us which cheese you would like to save! Here is what Chef Alain Senderens thought of: “Raw milk cheeses are an expression of local micro-biodiversity…We should save them all! I would start with the goat cheese of Mr. Fabre, that at Senderens we serve with at Vouvray Demi-Sec 2008 – Domaine Foreau. Very little of this cheese can be found for sale.” And you? Tell us here (http://bit.ly/19q6Mku) which cheese you’d like to save and attach a photo. You could win a book from Slow Food! If you can, also bring a small sample to Bra, and we’ll be happy to welcome you at Piazza dell’Arca from September 20-23 with a small gift! http://bit.ly/13hilLH Credits: Roberto Frankenberg, www.maitse.tv Quale formaggio vorresti salvare? Migliaia di formaggi artigianali stanno scomparendo in tutto il mondo, insieme ai saperi e ai paesaggi legati alla loro produzione. Raccontaci qui (http://bit.ly/19O2Foh) il formaggio che vuoi salvare e allega una foto. A #Cheese2013 (Bra, Cn, 20-23 settembre) potrai vincere un libro di Slow Food Editore! Se poi vorrai portarne un pezzetto a Bra, ti aspettiamo nella "Piazza dell'Arca" con un piccolo omaggio. http://bit.ly/1bCbNga What cheese do YOU want to save? Thousands of artisanal cheeses are disappearing around the world, along with the knowledge and the landscapes behind them. Nominate an endangered dairy product online (http://bit.ly/19q6Mku) and include a photo. You’ll have a chance to win a Slow Food publication at #Cheese2013 (Bra, Italy, September 20-23)! And if you bring a sample of it in Bra (Italy) from September 20 to 23, we'll be happy to welcome you at "Piazza dell'Arca" with a small gift. http://bit.ly/13hilLH http://on.fb.me/1g4I4JV

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 12, 2013 at 03:36PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Finalmente on line il programma della mitica Piazza della Pizza di #Cheese2013!... Finalmente on line il programma della mitica Piazza della Pizza di #Cheese2013! Non avete già l'acquolina in bocca? http://bit.ly/18WFEZU http://on.fb.me/1elrtG9

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 12, 2013 at 12:39PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Vino al Vino a Panzano in Chianti - Slowine www.slowfood.it Da oggi fino a domenica si rinnova l’appuntamento con Vino Al Vino di Panzano in Chianti. La piccola frazione, sotto … Continua http://on.fb.me/18WqIuC

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 12, 2013 at 10:04AM

mercoledì 11 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

Gustare un buon gelato con i Presìdi Slow Food, saperne di più sulle api, assagg... Gustare un buon gelato con i Presìdi Slow Food, saperne di più sulle api, assaggiare un caffè che arriva dal Guatemala o dall’Etiopia, scoprire formaggi in via di estinzione o ancora confrontarsi su cosa significa oggi essere giovani e fare i pastori. Ecco tutto quello che potete fare nella Casa della Biodiversità a #Cheese2013 ! scopri qui il programma: http://bit.ly/15WCa7J In foto: Presidio Slow Food del caffè della foresta di Harenna ©Paola Viesi http://on.fb.me/1e2DRtm

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 11, 2013 at 06:40PM

Slow Food Condotta del Tortonese

#Cheese2013 - Save a cheese | Salva un formaggio ! #Cheese2013 C'è un formaggio che vorresti salvare? Il musicista Luca Morino ci parla del Castelmagno: “Amo il Castelmagno perché è un libro di storia e perché fa parte della mia storia. Lo comprò per la prima volta mio padre proprio a Castelmagno da una certa signora Adelina: lo avevamo messo in un panno umido e col passare del tempo si sviluppavano le muffe, il gusto cambiava e aumentava d'intensità. Impareggiabile.” E tu? Raccontaci qui (http://bit.ly/19O2Foh) quale formaggio vorresti salvare e allega una foto. Potresti vincere un libro di Slow Food Editore! Se poi vuoi portarne un pezzetto a Bra, ti aspettiamo nella Piazza dell'Arca di Cheese dal 20 al 23 settembre con un piccolo omaggio! http://bit.ly/1bCbNga Is there a cheese you would like to save? Musician Luca Morino tells us about Castelmagno: "I love Castelmagno because it is a history book, because it is a part of my history. My father bought it for the first time actually in Castelmagno, from a certain Mrs. Adelina. We put it in a damp cloth, and over time molds developed, changing the taste and increasing the intensity. Incomparable." Tell us here http://bit.ly/19q6Mku what cheese YOU want to save and attach a picture. You could win a book from Slow Food at #Cheese2013! And if you bring a sample of it to Bra (Italy) from September 20 to 23, we'll be happy to welcome you with a small gift. http://bit.ly/13hilLH Credits: Alberto Peroli, Riccardo Alessandri Quale formaggio vorresti salvare? Migliaia di formaggi artigianali stanno scomparendo in tutto il mondo, insieme ai saperi e ai paesaggi legati alla loro produzione. Raccontaci qui (http://bit.ly/19O2Foh) il formaggio che vuoi salvare e allega una foto. A #Cheese2013 (Bra, Cn, 20-23 settembre) potrai vincere un libro di Slow Food Editore! Se poi vorrai portarne un pezzetto a Bra, ti aspettiamo nella "Piazza dell'Arca" con un piccolo omaggio. http://bit.ly/1bCbNga What cheese do YOU want to save? Thousands of artisanal cheeses are disappearing around the world, along with the knowledge and the landscapes behind them. Nominate an endangered dairy product online (http://bit.ly/19q6Mku) and include a photo. You’ll have a chance to win a Slow Food publication at #Cheese2013 (Bra, Italy, September 20-23)! And if you bring a sample of it in Bra (Italy) from September 20 to 23, we'll be happy to welcome you at "Piazza dell'Arca" with a small gift. http://bit.ly/13hilLH http://on.fb.me/13M2wwt

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 11, 2013 at 04:25PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Abbiamo pensato che chiedere ai visitatori di diventare protagonisti di #Cheese2... Abbiamo pensato che chiedere ai visitatori di diventare protagonisti di #Cheese2013 fosse il modo migliore per capire quale sia il grado di consapevolezza sulle problematiche della piccola produzione storica del pubblico che affluisce a Cheese. Aiutaci anche tu! porta e salva un formaggio! Slow Food Ark of Taste http://on.fb.me/1egGuZO

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 11, 2013 at 12:54PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | Nomine Efsa, si rischia il conflitto dinteressi? http://bit.ly/18bid3T ----------------------------------------- Cambio di dirigenza all’Efsa, Autorità europea per la sicurezza alimentare con sede a Parma: dopo la decisione di Hubert Deluyker di abbandonare la carica di direttore di “Strategia scientifica e coordinamento” (Scistrat), l'incarico è stato affidato alla dottoressa Juliane Kleiner, già responsabile dell’unità “Comitato scientifico”. Deluyker continuerà a fornire consulenza sulle attività scientifiche dell’Efsa. Lo Scistrat guida le attività scientifiche dell’Efsa ed è l'ufficio responsabile dell’attuazione della strategia. Insieme alle due direzioni scientifiche operative – Valutazione del rischio e assistenza scientifica (Rasa) e Valutazione scientifica dei prodotti regolamentati (Repro) – coordina le attività di valutazione del rischio dell’Efsa. Pesticide Action Network Europe (Pan Europe), seguita a ruota dall’Associazione italiana per l’agricoltura biologica (Aiab) e la Fondazione italiana per la ricerca in agricoltura biologica e biodinamica (Firab), denuncia il rischio di conflitti d’interessi. Juliane Kleiner, infatti, ha lavorato in passato per più di sette anni per il gruppo lobbistico industriale Ilsi (Istituto internazionale per le scienze della vita). Nel periodo della sua permanenza all’Ilsi, la Kleiner si è contraddistinta per la difesa degli interessi dell’industria – come le soglie di tolleranza per gli agenti cancerogeni genotossici o per le sostanze chimiche in ambito tossicologico. La nuova direttrice dello Scistrat ha anche sopportato le proposte politiche dell’Efsa a favore del comparto industriale. «È difficile capire perché sarebbe qualificata per questa posizione, dato che non ha alcuna esperienza in studi di laboratorio», afferma Pan Europe, che segnala la mancanza di pubblicazioni riportanti studi sperimentali su riviste scientifiche peer-review firmate dalla Kleiner – che a quanto pare non ha neppure alle spalle un passato da ricercatrice. La Kleiner, tuttavia, non è la prima tra le fila dell’Agenzia europea con sede a Parma ad aver militato in ambito industriale: anche il suo predecessore, Hubert Deluyker, in precedenza ha lavorato per l'industria chimico-farmaceutica Pfizer. Il rischio è quello di compromettere la genuina tutela della salute pubblica da parte dell’Efsa. L’indipendenza e l’integrità scientifica dell’Agenzia non possono essere messi a rischio per salvaguardare gli interessi del settore industriale A cura di Mara Campo m.campo@slowfood.it Fonti:EfsaAiab

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 11, 2013 at 12:06PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Non si vive di solo formaggio, a Cheese ci sono anche tanti appuntamenti vinosi... Non si vive di solo formaggio, a Cheese ci sono anche tanti appuntamenti vinosi da non perdere per nulla al mondo!Il vino giusto da abbinare a Cheese - Slowine www.slowfood.it Dal 20 al 23 Settembre, Bra si trasformerà nella capitale mondiale del formaggio. Cheese è un appuntamento imperdibile per gli … Continua http://on.fb.me/17Yw73n

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 11, 2013 at 09:49AM

martedì 10 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | Condotta Golfo dei Poeti: no alla discarica in Val di Vara http://bit.ly/1dY54NS ----------------------------------------- «La Condotta Slow Food Golfo dei Poeti esprime viva preoccupazione per l'ipotesi di una discarica di servizio in Val di Vara». Secondo la Condotta ligure l’opera danneggerebbe un territorio ricco di biodiversità: la discarica, infatti, dovrebbe sorgere poco lontano dal torrente Malacqua, affluente del fiume Vara e costituirebbe una vera e propria criticità ambientale e una rovina per molti agricoltori e produttori del luogo. Quello della Valle di Vara è un territorio dove esiste un impegno reale per la sua valorizzazione. Con i suoi 100 soci di tutte le età, compresi 40 alunni delle scuole elementari, questa valle fa parte di una Condotta che vanta una presenza capillare di Comunità del cibo di cui fanno parte 150 agricoltori e allevatori e decine di produttori «Come Condotta crediamo che vada posta da parte delle autorità locali , regionali e nazionali maggiore attenzione al territorio. E crediamo sia necessaria una riflessione serena su quello che è oggi l’ambiente rurale: senza questo paesaggio e le persone che lo vivono quotidianamente con grande sacrificio ed eroismo tutti diventeremmo più poveri in maniera irreversibile». Slow Food Italia non può che dare pieno sostegno alla Condotta e si unisce a questa per segnalare il problema alle autorità. La tutela del territorio e l’iniziativa personale atta al miglioramento e alla salvaguardia del paesaggio che la Condotta Golfo dei Poeti ha attivato, insieme al sindaco di Rocchetta Vara e alle Comunità del cibo è da considerarsi un esempio nazionale e un fenomeno virtuoso nel mondo Slow Food. Tutto questo impegno e dedizione rischiano però di subire un duro colpo, un territorio conosciuto anche oltre i confini locali come Valle del Biologico non può permettersi un’opera simile. A cura di Letizia Morino l.morino@slowfood.it

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 10, 2013 at 02:52PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Siore e siori: Appuntamento a Tavola con il Territorio! Curiosità e menù delle p... Siore e siori: Appuntamento a Tavola con il Territorio! Curiosità e menù delle prestigiose cene organizzate durante #Cheese2013 http://goo.gl/KFEiN0Dettaglio Press | Cheese 2013 | Le forme del latte | 20-23 Settembre, Bra | Slow Food cheese.slowfood.it http://on.fb.me/17NnkVN

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 10, 2013 at 12:24PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Ciak, si degusta! http://bit.ly/17Nj1di Ciak, si degusta! http://bit.ly/17Nj1diFormaggio per piacere: la Mozzarella di bufala www.youtube.com Piero Sardo, presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità, ci accompagna alla scoperta della mozzarella di bufala, tra i prodotti caseari italia... http://on.fb.me/1d1MdhU

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 10, 2013 at 11:36AM

Slow Food Condotta del Tortonese

http://on.fb.me/14Ba5bX

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 10, 2013 at 10:19AM

Slow Food Condotta del Tortonese

Ed ecco a voi in esclusiva l’introduzione di Slow Wine 2014, da cui traspaiono a... Ed ecco a voi in esclusiva l’introduzione di Slow Wine 2014, da cui traspaiono alcuni punti fondamentali che saranno trattati con estrema attenzione nelle pagine della nostra guida: 1) abbiamo un patrimonio immenso non solo qualitativo, ma anche estetico da preservare 2) i vignaioli sono i baluardi del paesaggio. Ne sono consapevoli? 3) I produttori sono sempre di più all’inseguimento dei mercati stranieri. Cosa vendono? Solo il vino o anche paesaggio, storia, cultura? 4) Il nostro Paese è in grado di creare un sistema culturale che li possa supportare e che esalti il nostro patrimonio?La grande bellezza - Slowine www.slowfood.it Ed ecco a voi in esclusiva l’introduzione di Slow Wine 2014, da cui traspaiono alcuni punti fondamentali che saranno trattati … Continua http://on.fb.me/18R4YjZ

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 10, 2013 at 10:04AM

lunedì 9 settembre 2013

Birra Montegioco: Al Birraio piace il Formaggio...



via Slow Food Condotta del Tortonese http://birramontegioco.blogspot.it/2013/09/al-birraio-piace-il-formaggio.html

Slow Food Condotta del Tortonese

Che ne dite di un'ora tra i migliori formaggi e birre d'Italia? A Cheese la sele... Che ne dite di un'ora tra i migliori formaggi e birre d'Italia? A Cheese la selezione degli Italian Pubs http://goo.gl/xUUdGj Cheers!! http://on.fb.me/1awXGIQ

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 09, 2013 at 06:39PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Ed ecco qui la nuova copertina di Slow Wine 2014! VIOLA, come Osterie d'Italia..... Ed ecco qui la nuova copertina di Slow Wine 2014! VIOLA, come Osterie d'Italia... Chi ha vinto il nostro mini concorso? Venite a scoprirlo...And the winner is... - Slowine www.slowfood.it Carissimi lettori, per prima cosa grazie per le tantissime risposte giunte su questo sito e anche su Facebook (ma quelle … Continua http://on.fb.me/17Qkuvb

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 09, 2013 at 04:49PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | Ue al voto sui biocarburanti http://bit.ly/17kq2Bt ----------------------------------------- Mercoledì 11 settembre, a Strasburgo, il Parlamento europeo si riunirà in seduta plenaria. In programma c’è anche la discussione della proposta della Commissione ambiente in merito alla questione dei biocarburanti (ve ne avevamo già parlato qui). Mercoledì scorso un gruppo di attivisti di diverse Ong, tra cui ActionAid, Greenpeace, Oxfam e Friends of the Earth Europe, insieme ad alcuni eurodeputati, ha manifestato per sensibilizzare i politici europei in vista del voto di dopodomani. I promotori della manifestazione sono preoccupati della forte pressione delle lobby dell’industria del settore. Nel 2009, con la direttiva 2009/28/CE, è stato fissato l’obiettivo di alimentare entro il 2020 i mezzi di trasporto almeno con il 10% di energie rinnovabili. La direttiva impone anche che le emissioni generate dall’uso dei biocarburanti debbano essere almeno il 35% in meno rispetto a quelle dei combustibili fossili. Il sostegno dell’Ue all’uso di biofuel, tuttavia, ha avuto effetti tutt’altro che positivi: un numero crescente di campi un tempo coltivati a derrate alimentari è stato convertito a colture per la produzione di biocarburanti. Altre conseguenze di questo processo sono state l’aumento dei prezzi del cibo e una minore disponibilità di materie prime alimentari nei paesi poveri. Questi ultimi, infatti, sono stati presi d’assalto dai produttori di biofuel, che hanno cominciato ad acquistare terreni dai piccoli agricoltori alimentando il fenomeno di land grabbing. Questa politica europea, inoltre, rischia anche di aumentare le emissioni di gas serra globali invece di ridurle, come spiega Robbie Blake, portavoce di Friends of the Earth Europe: «L'olio di palma (che rappresenta il 20% dei componenti del biodisel, N.d.R.) sta guidando la deforestazione di massa, la perdita della fauna selvatica, i conflitti della comunità locali, e accelerando il cambiamento climatico». La proposta di direttiva europea, fissa il limite del 5% per la quantità di biocarburanti provenienti da colture alimentari, incentivando quelli di seconda e terza generazione. Lo scopo della bozza è quello di ridurre la produzione di biofuel e bloccare la speculazione alimentare. I risultati del voto di dopodomani sono difficilmente prevedibili: ci sono due blocchi politici distinti e molti eurodeputati cambiano posizione ogni giorno. Paesi Bassi, Belgio e Regno Unito vorrebbero il limite fissato al 5,5 %, mentre Francia, Polonia e Spagna, che hanno lobby agricole forti, tendono a favorire limiti più alti. Gli ambientalisti non abbassano la guardia e continuano a protestare, scandendo a gran voce il motto “No Food for Fuel”, no al cibo come carburante. Anche noi di Slow Food rimaniamo in attesa del voto di mercoledì. Vi terremo informati! Fonti: theguardian.com/global e theguardian.com/environment/, Europa.eu, L’Espresso

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 09, 2013 at 01:51PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Ritorniamo volentieri su un argomento che la scorsa settimana ha suscitato parec... Ritorniamo volentieri su un argomento che la scorsa settimana ha suscitato parecchia polemica ma anche moltissimo interesse. Per questo abbiamo approfondito per darvi qualche strumento di valutazione in più: il caso Belgian Blue http://goo.gl/JahwREBelgian Blue: facciamo chiarezza | Slow Food - Buono, Pulito e Giusto. www.slowfood.it La notizia pubblicato da GreenMe il 2 settembre, e da noi ripresa il giorno successivo, ha suscitato numerose polemiche in rete, ma anche un grande interesse. Per questo motivo abbiamo deciso di approfondire l’argomento e darvi qualche strumento di valutazione in più. Ci preme ribadire però che il n... http://on.fb.me/13zr77V

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 09, 2013 at 12:09PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Ritorniamo volentieri su un argomento che la scorsa settimana ha suscitato parec... Ritorniamo volentieri su un argomento che la scorsa settimana ha suscitato parecchia polemica ma anche moltissimo interesse. Per questo abbiamo approfondito per darvi qualche strumento di valutazione in più: il caso http://goo.gl/JahwREBelgian Blue: facciamo chiarezza | Slow Food - Buono, Pulito e Giusto. www.slowfood.it La notizia pubblicato da GreenMe il 2 settembre, e da noi ripresa il giorno successivo, ha suscitato numerose polemiche in rete, ma anche un grande interesse. Per questo motivo abbiamo deciso di approfondire l’argomento e darvi qualche strumento di valutazione in più. Ci preme ribadire però che il n... http://on.fb.me/19zI7LO

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 09, 2013 at 11:54AM

Slow Food Condotta del Tortonese

#Cheese2013 - Save a cheese | Salva un formaggio ! #Cheese2013 Il meteorologo Luca Mercalli ci racconta quale formaggio vorrebbe salvare: il beaufort, che con il suo scalzo concavo è una delle più apprezzate produzioni d'oltralpe. “Per me il più buon formaggio è il beaufort. Forse non ha bisogno di essere salvato, perché è pregiato e diffuso sulle Alpi di Savoia, ma il mio motivo è che dentro ha il sapore dell'erba che osserva i ghiacciai... come me.” E tu? Quale formaggio vorresti salvare? Descrivilo qui (http://bit.ly/19O2Foh) e allega una foto. Potresti vincere un libro di Slow Food Editore! Se poi vuoi portarne un pezzetto a Bra, ti aspettiamo nella Piazza dell'Arca di Cheese dal 20 al 23 settembre con un piccolo omaggio! http://bit.ly/1bCbNga Meteorologist Luca Mercalli tells us which cheese he would save: Beaufort, which, with its concave shape, is one of the most appreciated French products. "For me, the best cheese is Beaufort. It might not need saving, because it valued and widespread throughout the Savoy Alps, by my reason is because inside it has the flavors of grasses that look over glaciers…like me." Tell us here http://bit.ly/19q6Mku what cheese YOU want to save and attach a picture. You could win a book from Slow Food at #Cheese2013! And if you bring a sample of it to Bra (Italy) from September 20 to 23, we'll be happy to welcome you with a small gift. http://bit.ly/13hilLH Credits: Festival della Scienza, Sylvain Madelon/SDB Quale formaggio vorresti salvare? Migliaia di formaggi artigianali stanno scomparendo in tutto il mondo, insieme ai saperi e ai paesaggi legati alla loro produzione. Raccontaci qui (http://bit.ly/19O2Foh) il formaggio che vuoi salvare e allega una foto. A #Cheese2013 (Bra, Cn, 20-23 settembre) potrai vincere un libro di Slow Food Editore! Se poi vorrai portarne un pezzetto a Bra, ti aspettiamo nella "Piazza dell'Arca" con un piccolo omaggio. http://bit.ly/1bCbNga What cheese do YOU want to save? Thousands of artisanal cheeses are disappearing around the world, along with the knowledge and the landscapes behind them. Nominate an endangered dairy product online (http://bit.ly/19q6Mku) and include a photo. You’ll have a chance to win a Slow Food publication at #Cheese2013 (Bra, Italy, September 20-23)! And if you bring a sample of it in Bra (Italy) from September 20 to 23, we'll be happy to welcome you at "Piazza dell'Arca" with a small gift. http://bit.ly/13hilLH http://on.fb.me/17kb2DE

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 09, 2013 at 11:36AM

Slow Food Condotta del Tortonese

Indovina il colore e vinci l'edizione 2014 di Slow Wine. Mi raccomando rispondet... Indovina il colore e vinci l'edizione 2014 di Slow Wine. Mi raccomando rispondete qui: http://goo.gl/HdSxuR, altrimenti non vale ;)Slow Wine 2014: indovina il colore - Slowine www.slowfood.it La guida è finalmente in stampa! Dopo un’estate come sempre molto lunga e laboriosa, fatta prima di visite, poi di … Continua http://on.fb.me/16e4wyw

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 09, 2013 at 10:25AM

Slow Food Condotta del Tortonese

Il 2011 è stato ROSSO, il 2012 è stato AZZURRO, il 2013 è stato VERDE, come sarà... Il 2011 è stato ROSSO, il 2012 è stato AZZURRO, il 2013 è stato VERDE, come sarà il 2014? Chi indovina sul nostro sito il colore giusto, vince una guida! alle 16,30 di oggi sarà caricata la copertina del 2014! Restate sintonizzati.Slow Wine 2014: indovina il colore - Slowine www.slowfood.it La guida è finalmente in stampa! Dopo un’estate come sempre molto lunga e laboriosa, fatta prima di visite, poi di … Continua http://on.fb.me/1euUzjJ

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 09, 2013 at 10:04AM

sabato 7 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

Che fate questo finesettimana? Noi andiam per Gavi e ci tuffiamo dallo Stretto..... Che fate questo finesettimana? Noi andiam per Gavi e ci tuffiamo dallo Stretto... #sloweeken http://goo.gl/EniJJ0 http://on.fb.me/1eolRZ4

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 07, 2013 at 09:35AM

venerdì 6 settembre 2013

Slow Food Condotta del Tortonese

Sloweb | Andar per Gavi e specialità dello Stretto per il vostro Slow weekend http://bit.ly/13oEyav ----------------------------------------- Continua la bella proposta di Slow Food Piemonte e Valle d’Aosta che ci porta in giro alla scoperta del nostro territorio: «In un percorso ideale tra le nostre colline, in cui chiacchierare con i produttori, passeggiando tra i vitigni e assaggiando un bicchiere nelle cantine, spesso chiuse al pubblico. Potrete inoltre incontrare casari, chef, salumai e contadini delle tantissime comunità del cibo coinvolte», racconta Bruno Boveri, presidente di Slow Food Piemonte e Valle d’Aosta.Prossimo appuntamento domenica 8 settembre, con la quindicesima edizione di Andar per Gavi. Si parte alle 10 da Novi Ligure: colazione con la focaccia novese a cura dell’Associazione Panificatori del Novese e un bicchiere di Dogliani Docg. Sempre alle 10 prenderà il via l’itinerario turistico ed enogastronomico tra le colline e le cantine del Gavi con visite in azienda e assaggi di prodotti tipici del territorio. Scendendo un po’ più a Sud, vi ricordiamo che continuano gli appuntamenti della Festa Regionale di Slow Food Calabria con Il Ponte Slow Reggio-Messina. Per chi di voi si trova in zona domenica ci sarà molto da fare: una mini crociera con un tour dello Stretto, un giro negli stand con prodotti agro-alimentari e artigianali del Villaggio Slow, uno spuntino delle Cucine da strada o la degustazione di prelibatezze al bergamotto e a fine serata il grande spettacolo conclusivo. Se invece avete in programma di trascorrere il weekend nella capitale, vi ricordiamo che per tutto il mese di settembre la famiglia dei locali Settembrini continua a festeggiare i dieci anni di apertura del ristorante. Su www.blog.viasettembrini.com trovate maggiori informazioni.

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 06, 2013 at 06:08PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Fabio Giavedoni's Photos È andata!! Con questo click, qualche secondo fa, Slow Wine 2014 è stata spedita alla tipografia per la stampa. Come direbbe Forrest Gump "sono un po' stanchino" http://on.fb.me/1cPkvF3

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 06, 2013 at 05:34PM

Slow Food Condotta del Tortonese

Siamo lieti di annunciare un nuovo arrivato nella grande famiglia di Slow Food:... Siamo lieti di annunciare un nuovo arrivato nella grande famiglia di Slow Food: il Mercato della Terra di Città del Messico, benvenuto Mercato el 100! http://goo.gl/tWZR41 http://on.fb.me/1cPfD2E

Link: http://www.facebook.com/pages/p/524849037525131

September 06, 2013 at 05:10PM