Dona il tuo 5 x 1000

martedì 31 maggio 2011

Aspettando la Bella di Garbagna

Cari soci ed amici della condotta, con l'arrivo della bella stagione sta per arrivare a piena maturazione la ciliegia ed in particolare la Bella di Garbagna (presidio Slow Food). Volevamo invitarvi ad una piacevole serata, realizzata in collaborazione con il Comune di Garbagna il prossimo

Venerdì 10 Giugno 2011

Alle ore 18:30 presso la sala polifunzionale in Piazza Principe Doria – Garbagna (AL) la presentazione del libro

“Il Cuoco dei Sensi”
Alchimie enogastronomiche tra il Po e l’Appennino Tortonese
raccolta di ricette della tradizione a cura di Chiara Parente

Parleremo di ricette tradizionali legate alla cucina del nostro territorio ed in particolare di quelle il cui ingrediente è la ciliegia. Interverranno anche i produttori del presidio della Bella di Garbagna.

A seguire, alle ore 20:00 presso Ristorante “Caffè della Piazza” in Piazza Principe Doria

A cena con la Bella di Garbagna

con menù a base della dolce e croccante ciliegia presidio Slow Food

Antipasti:
  • salumi
  • formaggio cmudo con ciliege in agrodolce
  • sformato di radicchio

  • insalata di pesche di Volpedo

Primi:
  • risotto alle ciliege
  • tagliatelle di castagne al pesto

Secondo:
  • arista alle ciliege

Dolci:
  • crostata di ciliege
  • ciliege al timorasso con gelato

il tutto abbinato ai vini dei Colli Tortonesi delle aziende

Vigneti Massa – Monleale

La Colombera – Vho



Costo della cena: 28€ soci Slow Food – 33€ non soci

Per prenotazioni Tel: 0131 877616

Per info: condottadeltortonese@hotmail.com

Per la cena prenotazione obbligatoria entro Lunedì 6 Giugno

martedì 10 maggio 2011

Il tempo delle fragole


Finalmente ci siamo, è davvero il tempo delle fragole. Se prima di oggi non avete saputo aspettare, del resto, ve ne sarete già accorti: magari saranno state anche belle a vedersi, ma una volta in bocca si sentivano quasi solo gusti poveri o addirittura non piacevoli. Le nazionali provenivano quasi esclusivamente dal Centro Italia in giù, zone dove si produce bene, ma nelle settimane scorse le piogge non hanno aiutato una maturazione ottimale. I prezzi molto più bassi rispetto all’anno scorso in questo senso parlavano già chiaro: non c’era la stessa qualità. Da poco invece le aree settentrionali sono entrate in produzione e questo, insieme al miglioramento del tempo, ha un po’ alzato il prezzo medio insieme alla qualità. Oggi è più facile trovare fragole veramente buone, anche se bisogna continuare a fare attenzione.
L’ideale è orientarsi sul prodotto locale e, se non si ha un rapporto di fiducia con il venditore, assaggiare sempre prima di portare a casa (se si compra il confezionato chiuso, allora auguri!). Le fragole provenienti da vicino saranno più fresche (se le vendono senza il loro picciolo verde non prendetele neanche in considerazione) e quindi in grado di conservare meglio profumo e sapore. Si potranno anche controllare meglio i trattamenti con prodotti chimici che hanno subito, perché quando piove molto i coltivatori sono costretti a usare più fitofarmaci.
Ci sono ancora fragole a circa 3,50 Euro al chilo, ma è probabile che non siano molto buone. Un prezzo più giusto va dai 5 Euro in su. A 7 o 8 Euro poi si va abbastanza sul sicuro in termini di qualità. Visto che seguiamo le stagioni e abbiamo aspettato tanto, perché non investire due soldi in più? Se poi proprio volete un consiglio per togliervi una grossa soddisfazione, andate sul sito www.presidislowfood.it a cercare i numeri di telefono dei produttori delle Fragole di Tortona. Tra circa una settimana inizieranno a raccogliere quella che è una delle più buone e profumate fragole d’Italia. Meglio prenotarle per andarsele a ritirare in azienda, perché altrove non si trovano e se si tergiversa si rischia di restare senza. I prezzi saranno anche di 20 o 25 Euro al chilo per questa piccola e rara produzione (15 quintali il totale annuo) che dura poche settimane. Chi le ha già assaggiate sa bene cosa si prova a concedersele solo una volta all’anno, rinunciando a un paio di aperitivi in centro.

Di Carlo Bogliotti
La rubrica Sabato al Mercato la trovi su La Stampa ogni sabato alla pagina delle previsioni del tempo